Tutorial patchwork base: FOUR PATCH BLOCK

Oggi vi propongo il tutorial di un blocco semplice, il four patch. Mi interessava mostrarvi alcuni dettagli della tecnica riguardante il retro. Nel patchwork i margini di cucitura vanno stirati verso lo stesso lato ed è meglio aprire l'”incrocio”, per evitare fastidiosi spessori.

Per creare questo tutorial ho voluto utilizzare Canva, sperando che ciò lo renda più snello, invece che il solito tutorial con foto e commento, tipo questo. Il lavoro con Canva non è perfetto, le foto necessitano di miglioramenti. Per me è stata una piccola esercitazione perché sto preparando, sempre con Canva, un lavoro molto più impegnativo di questo.

1Continua a leggere…

Una visione impopolare e personale del patchwork e del quilting.

Il mio amore per il patchwork ha origini lontane, nell’autunno 2006 mi innamorai di questa tecnica e iniziai a leggere tutto quello che trovavo su internet. Non avevo mai cucito a macchina, una macchina da cucire non la possedevo neanche. Nonostante avessi fatto diversi lavori e cucito svariate volte a mano, la macchina proprio mi mancava.

Fu così che decisi di avvicinarmi al patchwork e alla macchina da cucire con un corso base. Era il 2007.

Con alti e bassi ho sempre mantenuto l’interesse per questa tecnica, sempre fedele ad una mia visione del patchwork che ritengo del tutto personale. Una visione che definirei…impopolare.

Personalmente non ritengo che la perfezione del blocco sia da rincorrere a tutti i costi come non credo che bisogna sempre e comunque trovare l’abbinamento perfetto dei tessuti. Anzi, trovo spesso certe scelte ridondanti (ad esempio, realizzare una stella con un tessuto con le stelle, davvero?!)

Mi piace l’idea del quilt (una trapunta patchwork) come oggetto di famiglia, da tramandare ai posteri, e realizzato spesso con tessuti di recupero, il cui scopo, prima che ornare sia riscaldare.

img_0982Continua a leggere…