La seconda volta.

La seconda volta sarò più preparata che la prima. Cioè, penserò di essere più preparata ma preparati davvero non lo si è mai e ogni esperienza è diversa dall’altra.

La seconda volta non mi farò prendere dall’ansia, sarò organizzata. Credici davvero!

La seconda volta sarò un muro di fronte ai consigli qualunquisti del primo che passa. Ma probabilmente mi innervosirò come la prima volta.

La seconda volta farò a modo mio. Forse.

La seconda volta non farò l’eroina, la superdonna, mi prenderò i miei tempi e i miei spazi. Già! E chi pulirà casa?

La seconda volta avrò modo di godermi la gravidanza. Dicono tutti così, voi ci credete?

La seconda volta sarò una docile gravida in preda alle doglie. Ahahahaha!

La seconda volta sarà diversa dalla prima, sarà un’esperienza unica e bellissima come la prima. Di questo ne sono sicura.

Piccoli aggiornamenti e sezione Sale/Sconti.

Oggi vi scrivo un post al volo, senza pensarci più di tanto, perché ho un problema e sono qui per raccontarvelo.

Sto facendo fatica a scrivere, cosa che prima facevo in maniere fluida. Non sono mai stata una persona prolissa, ma riuscivo con una certa facilità a mettere una parola dopo l’altra. Adesso no. E sono convinta che sia un problema di mancato esercizio. Sto facendo fatica a stare dietro a questo blog. Vorrei parlarvi di mille cose, inizio i post e poi finiscono in bozza: orribili.

Ho un altro piccolo problema: il tema del blog. L’avevo scelto con grande entusiasmo, mi piaceva molto. Io ho una mente che incasella e ordina, anzi, ho bisogno di incasellare e ordinare. Ma adesso mi sembra tutto troppo schematico. Vorrei cambiarlo ma non riesco a trovarne uno che mi soddisfi davvero. Quindi per il momento ce lo facciamo piacere e andiamo avanti. Che non posso mica aspettare di scrivere perché non mi piace il tema! Ce la farò, non ho soldi da investire e il tempo è sempre poco, ma ce la farò.

Immaginate quindi la mia situazione tra fatica a scrivere e posto ostico. Migliorerò, quando non lo so.

108_7853

 

Ho fatto un po’ di mercatini, imparo qualcosa ogni volta, conosco anche altre persone e mi diverto sempre molto. Certo, il fatto che io mi trascini una lombosciatalgia…da quando? Boh! Rende tutto molto più complicato ma è bello stare lì fuori tra la gente, proporre le mie cose, vedere cosa piace e cosa no.

Ed è così che ho conosciuto persone come Ana con i suoi asteroid, Stella con i suoi abiti meravigliosi (ve ne avevo parlato anche qui), Lisa che con la sua collega realizzano magliette, bavaglini ed altro per i nostri bambini, Anna l’avevo conosciuta online e poi ci siamo conosciute offline. Ma ho avuto il piacere di conoscere anche Giuditta e, facendo una serie di gaffe, anche Camilla di zeldawasawriter che ha messo una foto dei miei bavaglini sul suo seguitissimo blog (non vi dico la felicità!). E questo è solo un elenco parziale. Inoltre ho avuto modo di conoscere alcune persone che mi seguono sulla mia pagina Fb, che mi cercano ai mercatini perché hanno visto i miei lavori, gli sono piaciuti e vogliono acquistarli. Sono sempre stupita e onorata di tutto ciò.

Tra un mercatino e l’altro ho avuto poco tempo per dedicarmi al mio shop su Etsy. Ma, adesso che ho deciso di rallentare con i mercatini, lo riempirò un po’.

Ieri ho creato una sezione Sale/Sconti, perché amo cucire e cucio spesso più del dovuto.

Vi lascio, sperando un giorno di riuscire a scrivere un post che abbia argomenti più interessanti che questo. Per il momento la linea editoriale me la sogno!

Fuorisalone 2015: Brera Design District. La mia prima tappa.

Nonostante un anomalo mal di schiena, tutta incerotta e dopata con antidolorifici vari, oggi ho iniziato il mio giro al fuorisalone 2015.

Il fuorisalone è una manifestazione parallela al Salone del Mobile di Milano, in cui ognuno è libero di creare il proprio evento. Da sito fuorisalone.it:

L’obiettivo di Fuorisalone.it è la promozione del design come evento, come performance, come installazione sul tessuto urbano. Un design che, uscendo dai suoi spazi ufficiali, diventa accessibile a tutti grazie all’utilizzo di strumenti e servizi adeguati.

Ed ecco la mia mini (e personalissima) guida al fuorisalone 2015 – Brera Design District.

SLOW WOOD – La rivalutazione dell’oggetto costruito artigianalmente, linee semplici e design pratico. Ve lo consiglio anche solo per l’odore di legno che si respira all’interno. Il sito ufficiale di Slow Wood.

DSC_5736

 

 

STAYGREEN Propone mobili e complementi d’arredo in cartone Nonostante l’uso di questo materiale lo stile proposto è elegante e moderno. Ecco il sito ufficiale.

DSC_5757

 

CC-TAPIS Tappeti moderni, scelta dei colori divina. Li avrei comprati tutti! Sito ufficiale.

DSC_5941

 

 

E sempre a proposito di tappeti vi consiglio un salto da Carl Hasen & Son – Kasthall. Due marchi che si occupano rispettivamente di mobili e tappeti.

DSC_6016

 

 

Questi per me erano tutti marchi nuovi, è stato bello scoprirli.

Di cose che succedono da queste parti.

Sono giornate un po’ particolari per me queste. Ma nulla di che per il resto del mondo. Quindi per il momento vi risparmierò il racconto della mia vita e vi parlerò solo di cose che capitano qui.

Ieri sono andata alla riunione condominiale, evento surreale come pochi se considerate i 167 (o 176?) appartamenti che costituiscono il mio condominio. Mi dispiace non avere diapositive della serata, comunque ero la più giovane dei presenti. No, diciamo pure la verità. Abbassavo la media considerevolmente. Eppure, ero l’unica che ad un certo punto ha iniziato senza alcun ritegno a sbadigliare.

Era una serata di quelle tranquille, informativa, poco da deliberare. Tra le varie ed eventuali è stata sollevata la proposta di installare un defibrillatore nel condominio. Argomento che ha attirato l’attenzione di molti condomini, sapete, l’età che avanza. Un gruppo di donne accanto a me parlava di come potesse essere utile e che, una volta istallato, ne avrebbero potuto usufruire anche abitanti degli altri due condomini facenti parte, insieme al nostro, di un Supercondominio (fate finta di aver capito, vi prego!). A questo punto si volta una signora, minuta e bionda, molto carina, che afferma con determinazione “E no! Non sarebbe giusto! Noi paghiamo e poi lo usano gli altri!”. Il mio nuovo mito! Spero di non dover mai chiedere aiuto alla dolce signora.

Ma tornando alle cose serie.

L’evento previsto sabato scorso è stato rimandato a causa del brutto tempo. Invece, l’evento del 29 è confermato!

Loc Factory Market 1

Il Factory Market – Spring Edition si terrà presso lo Spazio Fase ad Alzano Lombardo, vicino a Bergamo

Loc Factory Market 2

Il flyer è di Elenia Beretta e lo adoro!

Per l’occasione ho cucito le fasce per capelli che vi ho mostrato e altri oggetti per i più piccoli. Ma porterò con me i miei bavaglini e i kit nascita, le clutch da donna serie New York, le mie mascherine per la notte “Torno subito!” e molto altro.

Sleeping Mask - Torno subito
Sleeping Mask – Torno subito

Non vedo l’ora che sia domenica. 🙂

Dopo questa data mi prenderò una settimana di “riposo”, una settimana di vacanze pasquali e figlio in casa. Ma spero comunque di riuscire a tenervi aggiornati su quello che succede da queste parti e magari riuscire a portare avanti qualche altro progetto.